top of page

Autismo e Nuove Linee guida dell'ISS: l'ABA sarà ancora la terapia elettiva per l'autismo?

A novembre 2022 l'Istituto superiore di sanità ha pubblicato le nuove raccomandazioni su diagnosi e trattamento di bambini e adolescenti con Disturbo dello spettro autistico. Tali raccomandazioni sono contenute nella nuova Linea guida sull'autismo che va a sostituire quella precedente del 2011.




Tali raccomandazioni sono in fase di definizione e sono, attualmente, in consultazione pubblica da parte degli Stackholders iscritti al portale ISS di consultazione (la nostra associazione è tra gli Stackholders accreditati).


Dopo la pubblicazione, molte associazioni che tutelano le persone con disturbi dello spettro autistico e due sindacati della funzione pubblica si sono allarmati, sostenendo che tale proposta è peggiorativa e mette a rischio le cure per migliaia di bambini con autismo.


Di seguito un comunicato delle due principali Associazioni nazionali che nei giorni scorsi hanno avviato un confronto con l'Istituto Superiore di Sanità:

«L’incontro con i vertici dell’ISS – informano in una nota congiunta ANGSA e ANFFAS – si è incentrato principalmente sulle preoccupazioni, espresse da più parti, in merito al paventato rischio che le nuove Raccomandazioni della Linea Guida sulla diagnosi e trattamento del disturbo dello spettro autistico possano finire con il condizionare negativamente la prescrizione, da parte del Servizio Sanitario Nazionale, dell’intervento comportamentale basato sui princìpi dell’ABA (Analisi Applicata del Comportamento), limitando fortemente questo tipo di interventi o addirittura negandolo del tutto. Nel corso dell’incontro, dunque, da parte dell’ISS sono state fornite ampie rassicurazioni sul fatto che i contenuti delle Raccomandazioni sinora prodotte sugli interventi farmacologici e sugli interventi terapeutici abilitativi/riabilitativi non comportano alcuno dei rischi distorsivi paventati, chiarendo a tal proposito che le nuove Linee Guida non rappresentano un ostacolo alla prescrizione della terapia comportamentale basata sui principi dell’ABA. Infatti, questa tipologia di interventi è chiaramente presente, come nella precedente Linea Guida n. 21, nelle raccomandazioni a favore delle attuali Linee Guida, configurandosi quindi come una tipologia di intervento pienamente esigibile nell’àmbito del Servizio Sanitario Nazionale».



Noi abbiamo consultato le nuove raccomandazioni; effettivamente è notevolmente cambiato il quadro di riferimento in merito agli interventi consigliati ed elettivi. Se nelle Linee Guida 21 gli interventi ABA avevano un livello di efficacia molto elevato ed erano considerati elettivi, nelle nuove Linee Guida, tale evidenza, sarà ridimensionata.


Una nota positiva, è l'ottima differenziazione definita dal Panel di esperti tra i vari interventi.



Speriamo che i professionisti in ambito sanitario ed educativo studino tali raccomandazioni e indirizzino al meglio i loro interventi.


Vi terremo aggiornati!


202 visualizzazioni1 commento
Post: Blog2_Post
bottom of page